Il popolo italiano ha una vera e propria passione nei confronti del gioco d’azzardo che, con il passare del tempo, si è fatta sempre più evidente. Non è difficile notare, infatti, come gli italiani apprezzino in modo particolare tutti quei giochi che mettono in palio dei premi importanti, come ad esempio le lotterie piuttosto che i gratta e vinci.

Interessante mettere in evidenza come, da qualche anno a questa parte, sia ancora più semplice divertirsi e cercare di vincere grosse somme di denaro con le lotterie, visto che ci sono diverse piattaforme online che offrono proprio questa opportunità. Uno dei consigli fondamentali da seguire in tutti questi casi è indubbiamente quello di scegliere solo ed esclusivamente dei portali che siano dotati di una licenza AAMS o ADM, ovvero che rispettano quanto previsto dalla legge italiana e operano in modo legale online.

La passione per le lotterie

Come abbiamo appena sottolineato, la passione per gli italiani nei confronti del gioco d’azzardo risale a diversi secoli fa, anche se in realtà le radici di questi giochi sono ancora più antiche e risalenti nel tempo. Quando si parla di lotterie, però, è impensabile non mettere in evidenza il ruolo assolutamente centrale che ha la Lotteria Italia, che un tempo era conosciuta anche con il nome di Lotteria di Capodanno.

Si tratta della lotteria nazionale italiana, che viene affiancata anno dopo anno da varie tipologie di trasmissioni che vengono mandate in onda sui canali Rai. L’evoluzione dei premi è qualcosa di molto interessante, visto che si è partita da un premio pari a 100 milioni delle vecchie lire nel periodo che va dal 1957 fino al 1960, fino ad arrivare agli attuali 5 milioni di euro.

Le curiosità più interessanti

Diamo un’occhiata a quelle che sono le curiosità che hanno destato maggiore interesse con il passare del tempo: ad esempio, la prima trasmissione che è stata associata a quella che un tempo veniva ribattezzata come Lotteria di Capodanno è stata “Le canzoni della fortuna”. Correva l’anno 1973, invece, nel momento in cui la Lotteria Italia, per la prima volta nella sua storia, cambia orario e viene inserita ne palinsesto della domenica pomeriggio. Il motivo era semplice da intuire e spiegare, dal momento che Canzonissima venne spostata in orario serale.

Volete sapere quale è stata il primo programma tv che è stato trasmesso a colori associato alla Lotteria Italia? Si tratta di “Secondo Voi”, nel 1977, mentre bisogna tornare al 1979 per poter rivedere la Lotteria Italia associata ad un programma trasmesso il sabato sera. Il primato di vendite legate ai biglietti della Lotteria Italia risale al 1986, quando vennero venduti qualcosa come 38 milioni di tagliandi in tutta la penisola italiana.

Per gli italiani meglio comprare le lotterie piuttosto che assicurarsi sui rischi futuri

Nel corso del 2018, le statistiche e i dati che sono stati registrati hanno messo in evidenza come gli italiani abbiano una vera e propria propensione nei confronti del gioco della lotteria e lo apprezzino a tal punto da preferirlo, spesso e volentieri, alla lotteria.

Tre anni fa, infatti, in Italia sono stati spesi 107 miliardi in giochi, ma anche in lotterie del tutto legali, qualcosa come il doppio in confronto a quanto si verificava una decina di anni or sono. Qualcosa di impressionante, confrontando questo dato anche con i 17 miliardi che sono stati spesi in riferimento ai premi assicurativi.

Non c’è che dire: gli italiani sono sicuramente particolarmente attratti dalla possibilità di vincere delle grosse somme di denaro, piuttosto che dal proteggersi e cautelarsi in maniera adeguata rispetto alla possibilità di dover fare i conti con un’ingente perdita.