Esercizi con gli elastici

Dopo un lungo periodo in casa a mangiare torte e manicaretti, la voglia di rimettersi n forma è tanta. Vi sono molti modi per farlo, ma ultimamente sembra che vadano di moda gli esercizi con gli elastici. Forse perché grazie a questi strumenti si possono allenare tutti i muscoli come se fossimo in palestra, o forse perché non occupano molto spazio in casa e sono molto pratici.

Prima di cimentarsi negli esercizi con gli elastici, però, è necessario conoscere bene questi strumenti, e capire come utilizzarli al meglio.

Tipi di elastici

Vi sono diversi tipi di elastici da Fitness, e come è prevedibile, ognuno ha il suo proprio utilizzo. Vi sono, infatti, le fasce elasticizzate, oppure le corde elasticizzate. Di entrambi i tipi ci sono di diverse lunghezze, per adattarli al meglio al giusto esercizio.

Anche lo spessore dell’elastico conta molto: questa caratteristica, infatti, determina la difficoltà di esecuzione dell’esercizio, e quindi la forza da impiegare, e quanto il muscolo verrà potenziato. Bisogna sceglierli quindi anche in funzione della propria preparazione atletica.

Esercizi con gli elastici: regole base per mettersi in forma

Gli elastici mettono sotto sforzo i muscoli proprio come farebbero i pesi. Non vanno pertanto sottovalutati, anche se apparentemente l’esercizio potrebbe apparire facile. Proprio per questo motivo gli elastici vanno scelti accuratamente, in base all’esercizio da fare e alla propria preparazione atletica.

Inoltre, quando si svolgono gli esercizi con gli elastici, bisogna eseguire i movimenti in modo controllato, e assolutamente non lasciarsi andare a movimenti rapidi. I muscoli devono rimanere contratti durante tutta l’esecuzione dell’esercizio, e devono lavorare durante tutte le fasi del movimento.

Infine, si devono eseguire gli esercizi in serie, eseguendo più ripetizioni del movimento per ognuna.

L’allenamento dovrà essere costante, proprio come se si usassero pesi o macchinari. In questo modo si migliorerà facilmente il proprio tono muscolare.

Esercizi con gli elastici: quali fare?

Con gli elastici si possono allenare proprio tutti i muscoli del corpo: dalle gambe alle spalle. Bastano trenta minuti al giorno per allenarsi con questi strumenti portentosi per rimanere in forma.

Piegamento dei gomiti

Per eseguire correttamente questo esercizio, bisogna poggiare i piedi lungo l’area centrale della fascia elasticizzata, e tenerne le due estremità con entrambe le mani. Partendo dalla posizione in piedi, portare i gomiti verso il proprio petto, tenendo i muscoli contratti. Questo esercizio serve per allenare i bicipiti.

Piegamento sulle cosce

Partendo dalla posizione dell’esercizio precedente, è possibile allenare anche le cosce. Il movimento, però, sarà un po’ diverso, ovvero saranno le gambe a piegarsi verso il basso, mentre le mani terranno ferme le due estremità dall’elastico.

Sollevamento davanti a sé

Per allenare le spalle, partire sempre dalla precedente posizione. In questo caso, però, è bene utilizzare una fascia elastica più lunga e spessa, oppure una corda elasticizzata. Le braccia rimangono distese davanti al petto, e lentamente si alzano verso l’alto.

Flessioni con appoggio

Per rassodare il petto, è possibile eseguire le normali flessioni con l’elastico. Partendo dalla posizione a carponi, porre una fascia elasticizzata corta intorno al dorso, e tirarne le estremità fino al pavimento. Tenerle quindi con le mani, e distendere successivamente le gambe. Eseguire le flessioni seguendo il movimento imposto dall’elastico.

Sollevamento del bacino

Per questo esercizio è bene utilizzare una fascia elastica di media lunghezza. La posizione di partenza sarà supina. La fascia elastica va arrotolata per un giro intorno alle gambe, e le estremità devono essere tenute con le mani. Alzare quindi le gambe tenendo i piedi incollati al pavimento. A questo punto bisogna cominciare ad alzare il bacino, e lentamente avvicinarlo al suolo senza mai appoggiarlo.