struzzo

Lo struzzo australiano, anche conosciuto come Emù, oppure come Dromaius novaehollandiae, è un uccello appartenente alla famiglia dei Dromaidi, ed è l’unica specie ancora in vita della classificazione. La somiglianza con lo struzzo fa si che l’Emù venga associato erroneamente a questo animale, tuttavia, i due appartengono a due famiglie differenti. Lo struzzo, infatti, appartiene alla famiglia dei Struthionidae.

L’emù vive sulla costa della Tasmania in Australia. Il suo habitat è tra gli arbusti della savana, e nelle periferie del deserto. Si tratta di un animale territoriale, che una volta che ha colonizzato un determinato territorio, difficilmente si sposta se non per cercare cibo nei dintorni. Si tratta di un animale tranquillo, sedentario, pronto a muoversi solo per la nutrirsi, per sfuggire agli attacchi di predatori, e per le migrazioni stagionali. In estate, infatti, si spostano nella parte nord della costa, mentre in inverno a sud.

Descrizione dell’Emù

L’Emù è il secondo uccello più grande al mondo, di un 1,9m di altezza, e un peso di circa 50kg. Le sue lunghe gambe snelle gli permettono di correre molto velocemente nel caso venga attaccato. Può raggiungere i 50km/h, velocità che gli consente di seminare in fretta i predatori.

Il corpo è denso e ricoperto di un piumaggio molto folto, e un collo oblungo coperto da un lieve e corto piumaggio che quasi non si nota. Sulla testa si sviluppano due occhi molto grandi e arrotondati.

Le ali raggiungono anche i 25cm di lunghezza, tuttavia, non sono abbastanza sviluppate per permettere il volo.

Le zampe, particolarmente lunghe anche queste, sono dotate do notevole forza, per permettere all’animale di difendersi in caso la fuga non dà i risultati sperati.

La femmina depone fino a venti uova, che poi abbandona e lascia sotto le cure del maschio. Il maschio le incuba per circa 7 o 8 settimane, e fino alla schiusa non lascia il nido.

Speranza di vita e alimentazione dello struzzo australiano

Lo struzzo australiano è un animale particolarmente longevo, e può raggiungere anche i 60 anni di vita in natura. Si tratta di un animale, infatti, molto resistente alle malattie, e in grado di sfuggire facilmente agli attacchi di predatori.

L’Emù è prevalentemente erbivoro, anche se non mancano nella sua dieta alcuni invertebrati, come vermi e molluschi. In alcuni casi, arriva a nutrirsi anche di insetti come grilli e cavallette.

In generale, comunque, questo enorme uccello si nutre di ciò che trova nel suo habitat naturale, ovvero radici, semi e granaglie, fiori e frutti.