Riprogettare il tuo giardino è una prospettiva entusiasmante. Vorresti avere un posto dove sederti, rilassarti, intrattenere o far giocare i bambini? O forse la disposizione del tuo giardino ti ha stancato e desideri un design più colorato, vario o di facile manutenzione.

La ristrutturazione del giardino è il modo ideale per creare uno spazio attraente da destinare alla coltivazione di piante, alla creazione di un piccolo orto o all’allestimento di una angolo pranzo all’aperto. Magari l’installazione di un bel gazebo per i pranzi e le cene con amici e parenti, renderebbe più completo il tuo giardino. Per idee e consigli, puoi rivolgerti ad aziende specializzate, come Area051 di Patrick Poli di Bologna, che si occupa di installazioni di gazebi, coperture per auto e vetrate panoramiche per giardini e verande.

Ma da dove iniziare? Dai un’occhiata alle nostre risposte alle domande più comuni sull’architettura del giardino; che si tratti di pianificazione e budget, risorse e layout, la nostra guida contiene la chiave per la progettazione del paesaggio del giardino dei tuoi sogni.

Definizione del progetto

Le migliori pianificazioni iniziano con una buona ricerca. Prendi ispirazione visitando garden center, giardini pubblici, mostre annuali di giardini e persino le case di altre persone per avere un’idea di ciò che è di tuo gusto. Prendi in considerazione le dimensioni del tuo giardino e pensa a cosa desideri per te. Quindi, passa al tavolo da disegno per abbozzare le tue idee e creare mood board da riviste e Pinterest per pianificare il giardino dei sogni.

Ecco gli elementi da considerare quando si pianifica la struttura di un giardino:

  • Muri e confini;
  • Siepi e recinzioni;
  • Vialetti e patii;
  • Prati;
  • Giochi d’acqua;
  • Zone dedicate (pranzo, gioco, ombreggiatura);
  • Piantagioni: alberi, arbusti, vasi;
  • Illuminazione Annessi

Quindi considera anche lo stile. Guarda le dimensioni e la forma e prendi in considerazione lo stile della tua casa e l’area circostante. Il raggiungimento dell’equilibrio è un aspetto importante per una buona progettazione del giardino; presta uguale attenzione a tutte le aree e ricorda che piante e arbusti cambieranno dimensione e forma nel corso delle stagioni.

Preferisci giardini formali o informali? I giardini formali tendono ad essere ordinati e geometrici con molte linee rette e siepi tagliate, mentre i giardini informali sono costituiti da curve organiche e piante molto più selvagge.

Prima di iniziare il progetto di riprogettazione del tuo giardino, determina quanto sei disposto e in grado di spendere. In questo modo potrai visualizzare le possibilità di progettazione e stabilire un elenco di priorità. Che si tratti di un’area salotto all’aperto o di una fontana ornamentale, considera quali caratteristiche o componenti sono più importanti in modo da poter allocare il tuo budget di conseguenza.

Bonus verde

Chi desidera rinnovare o ristrutturare il proprio giardino può approfittare del bonus verde per la sistemazione di giardini ed aree verdi di immobili residenziali: il bonus consiste in una detrazione fiscale del 36% delle spese sostenute per la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, comprese le pertinenze, le recinzioni, gli impianti di irrigazione, la realizzazione di pozzi, le coperture a verde e i giardini pensili.

Ad essere coperti saranno i lavori effettuati nel periodo compreso dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022. Danno diritto al bonus:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Danno diritto all’agevolazione anche le spese di progettazione e manutenzione se connesse all’esecuzione di questi interventi. La detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo e va calcolata su un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. Pertanto,  la detrazione massima è di 1.800 euro (36% di 5.000) per immobile. La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato questa agevolazione fino al 2024.