Fino al 2016 era praticamente scontato che chiunque sapesse che la montagna più alta del mondo fosse l’Everest. Tuttavia è proprio nel 2016 che sono sorti i primi dubbi a riguardo ad un gruppo di ricercatori provenienti dalla Francia che hanno rimesso in discussione questa solida certezza. Questi dubbi sono arrivati in seguito ad esperimenti di misurazione fatti attraverso l’uso del GPS.

Gli studi di Ricerca e Sviluppo francesi

L’equipe di ricerca stava eseguendo degli studi di misurazione geologica sfruttano l’uso del GPS. Il GPS consente una misurazione della posizione sicuramente più precisa rispetto ad altri sistema e quindi permette di accedere a informazioni più dettagliate. Per questo motivo è il metodo che viene utilizzato anche per studi di questo tipo.

In particolar modo si stavano eseguendo studi sul Monte Chimborazo, un vulcano che si trova in Ecuador. Gli studi tramite il GPS hanno effettivamente portato a scoprire che il Chimborazo ha un’altezza maggiore rispetto al Monte Everest, da sempre considerato il più alto del mondo. Questo avviene perché la misurazione viene fatta non più solamente a livello del mare, ma partendo dal centro della Terra.

Partendo dal livello del mare, l’Everest rimane di certo la vetta più alta del mondo. Rispetto al Chimborazo che misura 6248 metri, l’Everest spicca con i suoi 8848 metri. Tuttavia, se la misurazione viene fatta partendo dal centro della Terra, la situazione cambia moltissimo e le valutazioni devono essere rifatte.

Il Chimborazo batte l’Everest

Attraverso i nuovi studi scientifici ci si è accorti che il Chimborazo, che si trova a circa 180 km a sud della capitale dell’Ecuador,Quito, è più alto. Esso infatti supera di gran lunga gli 8.000 metri e di conseguenza, anche l’Everest. Rispetto al centro della terra, il vulcano ecuadoregno, ha una distanza di 2.5 km in più rispetto all’Everest.

Tenendo conto del fatto che la Terra non è sferica ma bensì un geoide, cioè schiacciata ai poli, il raggio terrestre è dunque differente nei punti di misurazione. In questo caso la differenza tra un luogo e l’altro è anche di 20 km, confermando la cima dell’Ecuador come la più alta del mondo. Il vulcano è dunque la vetta più alta della Terra, anche se moltissimi sono ancora coloro che pensano che il punto più alto del mondo si trovi sull’Himalaya.

Questa è stata una scoperta davvero eccezionale che ha rivoluzionato, di fatto, ciò che si sapeva fino ad ora dal punto di vista geologico terrestre. I metodi di ricerca, sempre più precisi, permettono all’uomo di scoprire moltissime cose e di riscoprirne moltissime altre. La scienza non si ferma e, con lei, nemmeno il sapere. Questo è solo probabilmente una delle tante riscoperte che negli anni l’uomo farà e che, grazie al progresso della scienza, continuerà a fare.