Uno degli strumenti più importanti per gli automobilisti e in particolar modo per chi utilizza l’auto per lavoro, è il Telepass. Il Telepass è uno strumento che, una volta montato sulla propria auto, permette all’automobilista di passare con maggior velocità ai caselli autostradali.

Questo avviene grazie alla lettura del codice presente sul Telepass tramite una scansione dell’auto quando passa attraverso il casello dove è necessario rallentare ma non fermarsi. Una volta scansionato il codice associato alla targa dell’auto, la sbarra si aprirà e il transito sarà molto più veloce. Questo è un servizio molto utile che richiede, però, un abbonamento e quindi prima di decidere di acquistare un telepass è necessario informarsi sul costo e sulle modalità di pagamento.

Il pagamento tramite Telepass

Quando si attraversa il casello e avviene la scansione elettronica, il Telepass registra il passaggio e, di conseguenza, il pagamento con l’importo associato. Il Telepass, in realtà, non viene esattamente “comprato” ma è più simile ad un noleggio poiché ogni mese viene addebitato 1.30 euro per il costo dello stesso al costo totale.

La fattura che arriverà e che quindi verrà addebitata al conto, conterrà quindi sia gli importi dei viaggi fatti, che il costo del telepass.

Gestione dei pagamenti

Solitamente il contratto più diffuso è quello che prevede l’arrivo di una fattura ogni tre mesi. All’interno della fattura sono presenti i viaggi e quindi i relativi pagamenti, ma anche il costo mensile del telepass. In questo caso, se il contratto prevede la fattura trimestrale, avremo il costo di 3 mesi di telepass.

Si può fare un contratto trimestrale solamente se la spesa totale ammonta ad un importo inferiore o pari a 258.23 euro. Se si supera questa soglia allora la fattura arriverà ogni mese. Oltre ad arrivare la fattura mensilmente, inoltre, in questo caso si dovrà pagare un importo ulteriore di 3.72 euro, sempre mensili, che rappresentano la quota associativa.

Prima di decidere se acquistare o meno questo servizio è necessario essere consapevoli dei costi a cui poi si va incontro. E’ necessario valutare attentamente se la spesa è proporzionale al nostro interesse e se è utile fare l’abbonamento.

Per chi viaggia molto il telepass è di certo una necessità, oltre che una comodità. permette di velocizzare il passaggio al casello, in molti casi eliminando le code e recuperando tempo prezioso. Sicuramente la quota che si paga è proporzionale all’utilizzo e dunque è anche possibile gestire i pagamenti in modo consapevole per evitare di spendere in modo eccessivo.

Ognuno fa le dovute valutazioni nel caso debba decidere se acquistare o meno il telepass, tenendo presente tutti i pro ma anche i contro del caso. Le opzioni, inoltre, sono tante e possono anche includere altri servizi come il parcheggio. Occorre semplicemente decidere quale si vuole utilizzare.