Lagotto romagnolo

Il lagotto romagnolo è un cane notoriamente utilizzato per la ricerca del tartufo, grazie alle sue spiccate doti olfattive.

Viene particolarmente apprezzato dalle famiglie come cane da compagnia per le sue dote caratteriali, e poiché si tratta di un cane di taglia medio piccola.

Questo cane viene acquistato da allevatori professionisti, ed ha un prezzo che si aggira tra gli 800€ e 1500€. Il costo di mantenimento, invece, è abbastanza contenuto, e la spesa per il cibo si aggira ai 40€ al mese se alimentato con crocchette.

Il lagotto romagnolo non perde pelo, ed è adatto quindi anche ai soggetti allergici, in quanto non sbava e ha un buon contenimento della saliva. Non necessita di una particolare cura del pelo, se non una spazzolatura settimanale per evitare la formazione di nodi, e una pulizia dello stesso ogni tre mesi circa.

Infine, non si tratta di un cane che ha la tendenza ad ingrassare. Tuttavia, trattandosi di un cane da lavoro, deve essere coinvolto in qualche attività per sfogare le sue energie.

Lagotto romagnolo: carattere e caratteristiche

Il Lagotto romagnolo è un cane particolarmente docile che adora compiacere il proprietario. Non è un cane aggressivo, ed è ormai privo di istinto predatorio. Molto giocoso con adulti, bambini e suoi simili, è un cane adatto a vivere in appartamento, e a rimanere da solo per alcune ore, purché nelle ore di compagnia venga coinvolto in attività ludiche e lavorative.

Si tratta di un cane molto intelligente, e dotato di un buon temperamento. In cambio, non ha una buona tempra, in quanto non ama essere rimproverato, interagire con sconosciuti, o rumori improvvisi. Resiste bene al freddo, ma non tollera particolarmente il caldo.

Stabilisce una relazione particolare con il proprietario, ma rimane comunque fedele anche agli altri componenti della famiglia. Fatica ad integrarsi nei nuovi contesti, ma una volta inserito si dimostra un compagno eccezionale.

Colori del mantello

Il Lagotto ha un pelo riccio, molto simile a quello di un piumino. Non perde pelo, e non sbava, e quindi è adatto a soggetti allergici.

Lo standard di razza ammette solo quattro colori: marrone, bianco, arancio, e focato. Questi possono essere combinati in tre tipologie di mantello, ovvero bicolore, uniforme, e punteggiato. Quest’ultimo, il mantello punteggiato, ha solitamente una base bianca, con macchie marroni o arancio.

Altri colori non sono ammessi dallo standard di razza, e sono definiti meticci. Vi sono cani bianchi con macchie grigie o nere, base nera con macchie pelo bianche, e nero monocolore. Questi ultimi, però, non sono Lagotti ma incroci con altre razze.