Cani orientali

I cani orientali hanno origini antiche, e comprendono le razze giapponesi, quelle cinesi, e quelle autoctone delle terre d’Oriente.

Si tratta di una lista piuttosto articolata, che comprende cani appartenenti a diversi gruppi FCI, dal pelo lungo o corto, e di diverse taglie. Questo genere di cani comprende razze come lo Shar Pei, il Pechinese, il Carlino, lo Shih Tzu, l’Akita Inu, e lo Shiba Inu.

I cani orientali si potrebbero raggruppare principalmente in cani giapponesi, e cani cinesi. Tuttavia, vi sono alcuni cani originari della Thailandia, Corea e Asia centrale.

Cani orientali: le razze giapponesi

Le razze giapponesi appartengono tutte al gruppo 5 della classificazione FCI, e si tratta quindi di cani di Spitz o primitivo, ad eccezione del Terrier Giapponese che appartiene al gruppo 3, e del Chin, appartenente al gruppo nove dei cani da compagnia.

Il patrimonio genetico di queste razze è salvaguardato dalla Nihon Ken Honzonkai, ovvero l’associazione giapponese che mantiene i registri delle razze autoctone fin dal 1928.

Le razze più conosciute sono lo Shiba Inu, l’Akita Inu, l’Hokkaido, il Kai Ken, il Kishu Ken, lo Shikoku, lo Spitz Giapponese, il terrier giapponese, e il Chin giapponese.

A queste si aggiungono razze meno conosciute e meno diffuse in Europa come il Tosa Inu, un molosso da combattimento selezionato per la sua forza fisica, e il Kishu, molto simile all’Hokkaido e allo Shikoku.

Vi sono poi due razze rare e autoctone, in via di estinzione, come il Ryukyu Inu, e il Sakhalin Husky, un cane da traino di origine giapponese, di cui purtroppo sono rimasti pochissimi esemplari.

Le razze cinesi

Comprende razze di diverso tipo, dal molosso Shar Pei, ai cani da compagnia Shih Tzu e Pechinese.

Tra le razze più conosciute vi sono il Lhasa Apso, un cane di origini antiche, nato nella zona del Tibet. Questo, viene spesso confuso con lo Shih Tzu, anch’esso con un carattere risoluto, e capace di creare un grande attaccamento con il padrone.

Altre razze da compagnia cinesi famose sono il Pechinese, il carlino e il Crested Dog. A questi si aggiungono lo Shar Pei, il Chow Chow, il mastino tibetano e il Terrier Tibetano.

Tra le razze meno conosciute, invece, vi è il Choncqing.

Cani orientali dell’Asia centrale

Oltre ai cani cinesi e quelli giapponesi, nella lista di cani orientali compaiono anche quelli dell’Asia centrale. Si tratta di cani poco conosciuti, ma comunque diffusi anche al di fuori del territorio asiatico. Tra questi spiccano il Thai bangkaew dog, il Cane da pastore dell’Asia centrale, il Korea jindo dog, e il Taiwan Dog.