bolle rosse sul corpo

Le bolle rosse sul corpo sono un fastidio dermatologico difficile da trattare di cui non sempre se ne conosce la causa. In realtà, queste, sono quasi sempre la conseguenza di altri disturbi. La pelle ha un ruolo difensivo per il corpo, e, se qualcosa non funziona, lo segnala attraverso diversi sintomi manifestati anche sulla pelle.

Cause delle bolle rosse sul corpo

Le bolle rosse sulla pelle sono causate da diversi disturbi, e insieme a queste possono presentarsi prurito e bruciore, oppure macchie rosse e addirittura desquamazione a seconda della circostanza. Le cause dell’eruzione cutanea possono essere diverse, dalla rosacea alle più comuni allergie.

La rosacea è una malattia cronica, che si manifesta con l’eruzione di bolle rosse sulla pelle, prevalentemente localizzate sul viso. Oltre alle macchie rosse possono comparire diversi sintomi come bruciore, calore, e dilatazione dei capillari.

Vi sono poi casi in cui la dermatite potrebbe far spuntare bollicine rosse sulla pelle, accompagnate da un’insopportabile prurito e pelle screpolata.

Anche l’eritema è causa di macchie rosse sul corpo. Questa malattia può essere una reazione allergica, ai farmaci, oppure all’esposizione prolungata ai raggi solari. Il corpo si riempie di macchie rosse in zona localizzate, dovute alla dilatazione dei vasi arteriosi e venosi. Le bollicine e il prurito vengono successivamente, a causa della desquamazione e della continua dilatazione dei vasi sanguigni.

Bolle rosse sul corpo: diagnosi

Per capire la causa dell’eruzione cutanea, l’unico modo possibile è fare una visita specialistica dal dermatologo. Sarà infatti lui ad analizzare il problema, studiando eventualmente anamnesi e situazione momentanea, trovandone la causa scatenante.

Si tratta in ogni caso di una visita semplice, per niente invasiva, basata sull’osservazione specialistica della pelle e di eventuali problemi che l’affliggono.

Eruzione cutanea: rimedi

Essendo l’eruzione cutanea un sintomo, la sua guarigione, e quindi il trattamento di questo problema, dipende unicamente dalla causa.

Quando il dermatologo avrà identificato il disturbo specifico che causa questi fastidiosi inestetismi della pelle, vi indicherà anche la terapia da seguire, che potrà essere farmacologica, oppure locale mediante l’utilizzo di unguenti e pomate.

Una buon rimedio sono creme a base di acqua e aloe, che hanno un forte potere di idratare la pelle, e calmare eventuali eritemi sia in caso di reazione allergica, che in caso di scottature solari. In quest’ultimo caso un buon rimedio può essere anche il latte solare, che calmerà la dilatazione dei vasi sanguigni, e donerà elasticità alla pelle.

Bisogna astenersi dal bisogno di grattare le aree soggette a prurito, poiché si rischierebbe di compromettere ulteriormente la pelle. Infine, è bene evitare di esporre ai raggi solari diretti le parti interessate, per evitare un peggioramento della situazione.