Visitare Mantova

Mantova, una delle più affascinanti città d’Italia, è costruita intorno a tre laghi artificiali alimentati dal fiume Mincio. Soprannominata anche “la Bella Addormentata”, è una delle città lombarde più sottovalutate dai turisti. Eppure, Mantova offre diverse attrazioni turistiche, ed è possibile visitare Mantova anche in un solo giorno.

Visitare Mantova: ecco cosa vedere

Mantova ha un panorama urbano straordinario, panorama che può facilmente essere ammirato da Ponte San Giorgio. Questo ponte fu inizialmente edificato in legno dall’ingegnere Alberto Pitentino, e poi in muratura. Ponte San Giorgio venne poi incluso nel sistema militare difensivo, facendo da collegamento per il borgo con la corte dei Gonzaga. Da qui, nel mese di luglio e agosto si possono vedere i fiori di Loto fiorire sul Lago Superiore.

Vicino a Ponte San Giorgio, si può ammirare la Rocca di Sparafucile, che è parte delle fortificazioni orientali di Mantova. Proseguendo un po’ si raggiunge il castello di San Giorgio, in cui vi è contenuta la più importante opera d’arte di tutta la città: la Camera degli Sposi di Mantegna.

Da non perdere sono anche Palazzo Te, la cui Camera dei Giganti è un tesoro inestimabile dell’arte italiana, e il palazzo Ducale, dentro cui sono conservati i dipinti che Pisanello dipinse per volere di Gianfrancesco Gonzaga. Molto importante è anche la chiesa di Sant’Andrea, dove si conserva la terra con il sangue di Cristo, che il centurione romano Longhino raccolse ai piedi della sua Croce.

La storia di Mantova

Mantova fu abitata in passato da diverse popolazioni, quali Umbri, Etruschi, e Celti. Questi ultimi furono cacciati dai Romani quando si stabilirono sul territorio. La città è anche paese natale del Grande poeta Virgilio, al quale è dedicata una statua in Piazza Virgiliana.

Alla fine del IX secolo il dominio della città passò ai Canossa, mentre nel XIV secolo cominciò la plurisecolare dominazione dei Gonzaga. Mantova è infatti profondamente legata alla casata, tanto che fino al 1707 fu la loro città-corte. Nel 2008 Mantova è stata dichiarata città Patrimonio UNESCO.

Visitare Mantova: consigli e curiosità.

Visitare Mantova: cosa Mangiare.

Mantova è una città speciale non solo per la sua arte, ma anche per il suo cibo. Innanzitutto, è bene sapere che in questo territorio i mantovani utilizzano la terra principalmente per la coltivazione della zucca. Vale quindi la pena di provare i tortelli di zucca mantovani, oppure un buon risotto di zucca.

Dove pernottare:

Mantova può essere visitata anche in un giorno, entrando solo nelle attrazioni culturali principali. Se però non volete lasciare nulla di inesplorato, potete trascorrere il weekend in questa incantevole città, prenotando in uno dei numerosi hotel della città. Un Hotel in centro a tre stelle ha un costo medio di 70€, mentre uno da cinque stelle un costo medio di 150€ per notte.

Dove parcheggiare:

Se decidete di visitare Mantova sappiate che non dovrete preoccuparvi per il parcheggio. La città infatti è dotata di molti parcheggi a pagamento nelle immediate vicinanze del centro storico, e diversi parcheggi gratuiti in periferia. L’ideale sarebbe comunque lasciare l’auto a Campo Canoa, situato nelle immediate vicinanze di Ponte San Giorgio.