In campo alimentare ci si domanda spesso quali alimenti si dimostrino benefici per la salute del proprio cane, oltre ai mangimi industriali. I cani possono mangiare le uova? La domanda non appare scontata e la risposta contiene molteplici fattori da analizzare. All’interno di questa nuova guida andiamo quindi ad analizzare nello specifico tutte le proprietà delle uova all’interno dell’alimentazione canina.

Uova e alimentazione canina

Le uova contengono una ricca fonte di vitamine e sali minerali, dimostrandosi preziose per l’alimentazione umana. Ma che cosa succede integrando l’alimento all’interno del piano alimentare del nostro amico a quattro zampe? Per mantenere in salute il proprio cane si possono integrare le uova all’interno del piano alimentare settimanale.

Le uova vantano diverse proprietà benefiche per la salute umana e quella animale, grazie alla presenza di ferro, calcio, selenio, vitamina A e vitamina B12. Grazie alla loro composizione le uova proteggono la salute delle ossa e dei denti, ma anche i processi digestivi e il sistema immunologico del cane. Le uova possono quindi essere aggiunte all’interno dell’alimentazione canina due volte alla settimana, in forma cruda oppure cotta.

Le proprietà delle uova rafforzano il sistema immunitario dell’animale, apportano la giusta quantità di proteine necessarie al mantenimento in salute del sistema muscolare, dei tessuti e del pelo. Dal punto di vista digestivo le uova facilitano i processi legati alla digestione, ma tra le fonti di preoccupazione maggiore si trova il rischio di Salmonella o Escherichia Coli. Le uova fanno bene ma possono presentare dei rischi per la salute del proprio cane?

Uova crude e rischi per la salute

La moltitudine di informazioni presenti online può confondere la maggior parte dei proprietari degli animali domestici. Le uova possono essere integrate all’interno dell’alimentazione canina, ma è importante soffermarsi su alcune preoccupazioni e rischi. Anche nell’eventualità di un uovo crudo lo stomaco del cane si dimostra particolarmente acido, in grado di uccidere la presenza di eventuali batteri.  

In questo caso il rischio di contrarre infezioni da Salmonella o Escherichia Coli si riduce sensibilmente. Quando si sceglie di aggiungere le uova all’alimentazione canina è importante dividere gli albumi dai tuorli. Gli albumi delle uova contengono alcuni specifici enzimi inibitori che possono interferire con la digestione dell’animale, ma anche una sostanza chiamata avidina, in grado di inibire la biotina e l’assimilazione delle vitamine B. Il modo migliore per integrare le uova intere nell’alimentazione del cane è quello di non eccedere con i dosaggi, senza superare le 2/3 uova a settimana.