Quando si hanno più di tre figli può essere difficile gestire l’economia domestica, dato che le spese inevitabilmente salgono. Ma con alcuni semplici consigli, è possibile tenere sotto controllo le spese e persino risparmiare, mettendo da parte un discreto gruzzoletto da usare in caso di emergenza. In questo articolo, dunque, scopriremo i migliori consigli per mantenere una famiglia con tanti figli a carico, senza per questo far soffrire il portafogli.

Le caratteristiche di una famiglia numerosa

Una famiglia con tre figli a carico deve ovviamente sostenere un quantitativo di spese superiore alla media. C’è ad esempio la spesa alimentare che pesa molto sul budget mensile, insieme ai costi dell’energia elettrica e del gas. Per non parlare poi di altre spese inevitabili come l’iscrizione in palestra, gli acquisti del materiale scolastico e molto altro ancora. Insomma, gestire l’economia di una famiglia con più di tre figli può essere davvero complicato, ma non impossibile. Per prima cosa, per organizzare al meglio almeno le spese domestiche, è bene intervenire subito nella gestione delle utenze. Qui si suggerisce di trovare delle soluzioni energetiche vantaggiose, come nel caso delle offerte luce per la casa di Wekiwi, per citare un’opzione. Queste, unite a qualche buona strategia di risparmio, consentono di ottenere notevoli vantaggi economici. In secondo luogo, è consigliabile organizzarsi con un documento relativo al bilancio familiare, per valutare mese dopo mese quali sono i costi non fissi, e per capire dove e come intervenire per tagliarli o per abbassarli.

Quanto spende in media una famiglia con tre figli a carico? La risposta a questa domanda non è facile da dare, poiché dipende da tutta una serie di variabili. È difficile generalizzare, ma secondo alcune stime la spesa mensile di una famiglia con tre figli si aggira intorno ai 4 mila euro. Questa somma tiene ovviamente conto di tutti i costi necessari come l’alimentazione, l’affitto o il mutuo, la scuola e le spese per le attività extrascolastiche dei bambini.

Come organizzare al meglio la gestione economica

Innanzitutto è bene insegnare ai bimbi, sin da quando sono piccoli, il valore dei soldi e la loro importanza, educandoli anche al risparmio. È importante che capiscano che ogni euro messo da parte può essere utilizzato per acquistare qualcosa che desiderano o di cui hanno davvero bisogno. Questo significa anche saper dire di no ad alcune spese inutili, come quelle relative a nuovi vestiti che non sono strettamente necessari. In secondo luogo, si possono sfruttare alcuni “trucchi” come gli acquisti presso i mercatini dell’usato, o coinvolgerli nei lavoretti domestici, per consentire loro di fare la propria parte. Questo li aiuterà a diventare più responsabili, e lo stesso vale per giochi da tavolo a tema soldi, utili per la cosiddetta educazione finanziaria dei ragazzi più giovani.