L’e-commerce rappresenta al giorno d’oggi uno dei migliori settori sul quale puntare, in grado di offrire tantissime opportunità a imprenditori digitali, piccoli negozi e nuovi brand. Allo stesso tempo realizzare un negozio online di successo non è semplice, perciò vediamo subito alcuni consigli utili per capire come creare un e-commerce e vendere online.

La pianificazione del business online

Prima di costruire un e-commerce è indispensabile pianificare una strategia accurata, in cui definire tutti gli aspetti principali dell’attività commerciale. Si tratta di un vero e proprio business plan, basato sullo studio del mercato, analisi del settore di riferimento e dei clienti in target.

In questo modo è possibile valutare pro e contro di ogni opzione, scegliere la nicchia giusta per il proprio negozio online, considerando in modo corretto rischi e potenzialità di tutte le soluzioni disponibili. Inoltre la progettazione permette di stabilire un budget, per sapere esattamente quanto bisogna investire e le risorse da adoperare nel breve e nel lungo periodo.

Il business plan è utile anche per un altro motivo, capire come realizzare la piattaforma affinché sia perfettamente ottimizzata per il pubblico al quale si riferisce. È differente vendere materiale da ufficio per le aziende nel settore B2B, oppure accessori per lo smartphone ai ragazzi, quindi è essenziale comprendere come adattare lo store online alla situazione.

La scelta della piattaforma per l’e-commerce

Una delle decisioni più importanti per progettare un negozio virtuale è la scelta della piattaforma, il programma con il quale costruire il portale web. Per creare un e-commerce è possibile usare programmi come LibertyBusiness, un CMS sviluppato appositamente per vetrine online e negozi digitali, in grado di fornire tutti gli strumenti necessari per la personalizzazione, l’ottimizzazione e la gestione.

Ad ogni modo è fondamentale che la piattaforma rispetti alcuni requisiti, tra cui le caratteristiche principali sono:

  • struttura responsive
  • ottimizzazione per il mobile
  • facilità di utilizzo
  • elevata personalizzazione
  • flessibilità
  • integrazione di servizi esterni
  • supporto multilingua

Durante la scelta del CMS per e-commerce giusto è indispensabile analizzare tutti questi punti, verificando che il programma sia in grado di offrire un ottimo rapporto qualità-prezzo. In particolare è necessario che la piattaforma sia adeguata per la navigazione dai dispositivi mobili, i quali ormai rappresentazione oltre il 70% degli accessi.

Allo stesso tempo deve essere garantita una gestione semplificata, la possibilità di modificare il design, la struttura e ogni dettaglio del negozio online, oltre a sincronizzare i canali social ed eventuali app per smartphone e tablet. Infine deve essere possibile curare in modo semplice il posizionamento, con sistemi che aiutano a implementare le tecniche SEO per il miglioramento del ranking nei motori di ricerca.

E-commerce: l’importanza del nome dominio

Dopo aver realizzato un business plan accurato e scelto la piattaforma giusta per il proprio e-commerce, bisogna necessariamente pensare al nome dominio e acquistare un servizio di hosting. Per il nome del sito è possibile intraprendere due strade, quella legata al brand oppure puntare sulla finalità dello store online. Nel primo caso si sceglie come nome del sito quello dell’azienda, un’opzione che consente di creare un marchio riconosciuto.

Ovviamente all’inizio sarà difficile, poiché è indispensabile svolgere attività di Digital PR e brand awareness, per aumentare la notorietà e l’autorevolezza dell’azienda. Tuttavia si tratta di una strategia che permette di impostare un business solido nel lungo periodo, in quanto dopo che il brand diventa conosciuto si può sfruttare tale aspetto per realizzare campagne di vendita ad hoc e altre attività del genere.

Altrimenti è possibile scegliere un nome legato alla finalità dell’e-commerce, ad esempio accessorismartphoneitalia.it per un sito web che vende gadget e prodotti per il telefono. Questa soluzione è più semplice all’inizio, poiché il posizionamento della piattaforma è più veloce e non bisogna intervenire sul brand, allo stesso tempo nel lungo termine non si riesce spesso a costruire un business strutturato e forte.

Acquistare un servizio hosting adeguato

Per creare un negozio online di successo è importante poter contare su un servizio hosting adeguato, in grado di fornire tutte le prestazioni necessarie. Nel dettaglio il provider deve assicurare una navigazione web veloce, con la gestione degli accessi multipli in modo efficiente, inoltre è fondamentale che il piano tariffario sia flessibile. Ciò consente di adattare le performance alla crescita dell’e-commerce, pagando un costo in linea con le reali consumi.

Un’ottima soluzione sono i cloud hosting, strutture versatili con le quali amministrare i picchi di accessi senza criticità, delegando il coordinamento degli elementi hardware al web host. In questo caso è possibile scegliere tra un server condiviso, indicato per un piccolo store online e alle prime fasi di sviluppo del progetto, oppure un server dedicato, indispensabile per un negozio virtuale di medie o grandi dimensioni.

Creare un e-commerce e farlo crescere non è semplice, infatti bisogna curare una serie di aspetti tecnici, logistici e implementare strategie di marketing adeguate. Allo stesso tempo oggi è possibile fare affidamento su ottime tecnologie, che aiutano nella realizzazione dei portali web e nella loro gestione, ricordandosi sempre che un e-commerce è un’attività imprenditoriale a tutti gli effetti, perciò servono pianificazione, risorse e partner seri e professionali.