medico

Il Coriolus versicolor è un fungo medicinale, chiamato anche Turkey Tail (a coda di tacchino) per la sua forma particolare dovuta al suo cappello “a mensole”.

Si tratta di un fungo molto comune e facile da trovare, che cresce principalmente nei ceppi di legno e tronchi morti più o meno di tutte le specie di albero. Inoltre, la specie è caratterizzata da un’elevata proliferazione che si estende per tutto l’anno, a volte anche in inverno. Questo fungo, infatti, è particolarmente resistente e riesce a sopravvivere al freddo pur non essendo perenne. Soffre tuttavia durante le gelate, e può essere che qualche esemplare non riesca a sopravvivere.

Si tratta di un fungo che si nutre di legni morti, e che ne ricicla i nutrienti e i minerali contenuti in esso, che verranno poi usati da altri organismi.

Impiego del Coriolus Versicolor

Il fungo è legnoso e non commestibile dal sapore insipido e con carne coriacea. Tuttavia, trova largo impiego nella medicina tradizionale asiatica.

Questo, infatti, è composto per il 42% da polisaccardi, da proteine, grassi, steroli, e fibre vegetali.

Ha anche un importante contenuto di vitamina B, di cui principalmente sono rappresentate da quelle di tipo B6 e B12.

Il Coriolus viene utilizzato come immunostimolante, antibiotico, e antivirale. Viene utilizzato per riequilibrare il sistema immunitario, riducendo eventuali infiammazioni per malattia.

Il rimedio migliorerebbe anche la digestione, apportando effetti benefici sia allo stomaco, sia all’intestino.

Viene utilizzato anche in caso di cancro, per aiutare l’organismo a rispondere alle cure.

In particolare si utilizza per curare malattie respiratorie, stanchezza, malattie croniche e degenerative, oltre che come sostegno per le infezioni virali.

L’utilizzo del Coriolus Versicolor per preparare integratori

Oltre che nella medicina tradizionale cinese, viene utilizzato per la preparazione di integratori. Pur non essendo commestibile a causa delle sua legnosità, il Coriolus Versicolor non risulta tossico, e, anzi, possiede numerose proprietà curative, ed ha un grande valore energetico.

Pertanto viene lavorato e utilizzato per la preparazione di rimedi fitoterapici in capsule.

Effetti collaterali

Come per ogni medicinale, o rimedio fitoterapico, anche questi funghi possono causare uno o più effetti indesiderati. Questi, per esempio, sono nausea, vomito, diarrea, enzimi epatici, leucopenia, anemia, trombocitopenia.

Deve, quindi, essere assunto con attenzione e parsimonia, e sotto consiglio di un esperto. Si consiglia di non superare la dose consigliata giornaliera.

In caso di problemi, interrompere immediatamente l’assunzione dell’integratore a base di coriolus versicolor, e rivolgersi ad un medico per ricevere supporto medico.