Quando si parla di Conservatoria dei Registri Immobiliari, si parla di un ente presente in tutte le regioni italiane che ha il compito di conservare, pubblicare e rendere disponibili per la consultazione a coloro che lo richiedono, tutti gli atti e gli scritti che individuano il trasferimento di diritti reali tra i differenti soggetti. La Conservatoria dei Registri Immobiliari però, si occupa anche dell’iscrizione di ipoteche, di privilegi speciali e di privilegi particolari dando loro evidenza pubblica.

Il ruolo della Conservatoria dei Registri Immobiliari

La Conservatoria è probatoria poiché, contrariamente al registro del catasto, essa fornisce una prova concreta e da prova della titolarità giuridica di un immobile che appartiene ad un soggetto, sia che si tratti persona fisica sia che si tratti di persona giuridica.
Da Conservatoria dei Registri Immobiliari, adesso è chiamata Ufficio di Pubblicità Immobiliare e la sede di riferimento è l’Agenzia delle Entrate. E’ bene sapere che gli uffici hanno di loro competenza una circoscrizione che non per forza corrisponde necessariamente solo alla provincia. Non sempre l’ufficio competente è quello della provincia stessa e quindi è bene prima informarsi su dove recarsi, per evitare di sbagliare ufficio.

Cosa è possibile richiedere?

La Conservatoria dei Registri Immobiliari o Ufficio di Pubblicità Immobiliare, mette a disposizione di chi avesse la necessità di consultare dei documenti, anche la possibilità di richiederli, anche con un servizio online.

In conservatoria è possibile trovare visure ipotecarie, copie di atti notarili, trascrizioni in conservatoria, note in trascrizione on-line e certificati ipocatastali notarili. Sicuramente ci si può rivolgere all’ufficio di competenza e richiedere il documento necessario che serve e averne una visione, tuttavia su sito dedicato è possibile scaricare il modulo per prendere visione di questi documenti. In questo modo si velocizza e facilita la richiesta.

La Conservatoria non si occupa solamente però di conservare i documenti che riguardano eventuali cambiamenti immobiliari, ma anche di registrarli. E’ infatti proprio in questo Ufficio che ci si deve recare per registrare il cambio che avviene in qualche immobile, affinchè rimanga tutto scritto e tracciato agli atti. In questo modo tutto rimane tracciato ed è anche possibile che terze persone possano consultare il documento. La trasparenza è infatti la cosa fondamentale che garantisce questo ente. Chiunque ne faccia richiesta, può visionare i documenti e informarsi sullo stato dell’immobile.

Questo è assolutamente fondamentale per chi avesse dubbi a riguardo o volesse vendere o comprare un immobile. Senza i documenti che registrino in modo corretto tutte le variazioni, è impossibile vendere o comprare un immobile. Deve esserci la trascrizione nei registri di tutte le variazioni effettuate, affinchè tutto sia regolare.

Questi registri prendono il nome di “Formalità” e sono di tre tipologie differenti: trascrizioni, iscrizioni e annotazioni. Ognuna di esse è una parte fondamentale che non può mancare nel documento, affinchè le informazioni siano complete. Sia in caso di visione da privati, che in caso di eventuali accertamenti, è bene che i Registri Immobiliari contengano tutte le informazioni corrette. Questo per evitare di andare incontro ad eventuali sanzioni amministrative.