mare

Gli animali marini sono tanti e di diverse specie. I nostri mari e oceani sono popolati da diverse specie di pesci, molluschi, crostacei, rettili, anfibi, e mammiferi. Tra questi vi sono anche alcune specie di uccelli acquatici come ad esempio i pinguini.

Sono tutti di forme e grandezze diverse, e soprattutto di regimi alimentari diversi. Proprio come sulla terra ferma, infatti, ognuna di queste specie contribuisce alla catena alimentare, essendo preda o predatore. Tra gli animali marini, infatti, vi sono specie erbivore, onnivore, detritivore e carnivore.

Tra le forme viventi marine troviamo: tartarughe, delfini, foche, squali, pesci tropicali, plancton, polpi, polipi, coralli, cavallucci marini, stelle marine, cozze e molluschi di vario genere, granchi, iguane marine, e molti altri. Ogni animale ha un habitat ben preciso, incapaci, quindi, di vivere in modo adeguato in un ambiente a loro estraneo.

Animali marini: quali sono e quali caratteristiche hanno

Tra gli animali marini vi sono diverse specie adatte alla vita acquatica, ovvero, che si sono sviluppati in modo da essere in grado di nuotare, oppure da poter vivere e nutrirsi nelle vicinanze di ambienti acquatici.

Sono dotati di pinne, o comunque, nel caso di mammiferi, di grosse zampe che permettono loro il nuoto anche a lunghe distanze.

In base alla specie di appartenenza, sono dotati di polmoni per respirare al di fuori dell’ambiente acquatico, o di organi che gli permettono di respirare l’ossigeno presente nell’acqua.

Fanno parte degli animali marini anche i coralli, spesso erroneamente associati alla specie vegetale. I coralli, infatti, sono formati da colonie di polipi, che, una volta ancorati al fondale, colonizzano quella determinata area riproducendosi ulteriormente fino a formare barriere coralline.

Anche lo zooplancton fa parte delle specie di animali marini, pur trattandosi di piccoli organismi che si lasciano spostare in modo passivo dalla corrente.

Quali sono i mammiferi marini

Questi animali si sono evoluti dalle specie terrestri, e hanno sviluppato un sistema di organi e caratteristiche fisiche, che gli permettono di sopravvivere in ambienti marini, o addirittura di vivere in mare.

Tra questi mammiferi troviamo diverse specie della famiglia Phocidae e dei Pinnipedi, i cetacei, i sirenidi, e alcune specie dei Mustellidi, ovvero la lontra marina e quella costiera. A queste specie va aggiunto anche l’orso polare.

Questo, infatti, diversamente da quel che si crede, è in grado di nuotare diverse ore grazie alle sue zampe anteriori che usa come pagaie. Pur nutrendosi sui ghiacciai, riesce a spostarsi all’interno dell’ambiente acquatico piuttosto velocemente, seppur in maniera limitata rispetto alle specie precedentemente nominate.