Aiutare bambini

La guerra in Ucraina ha risvegliato in questi ultimi mesi le coscienze, anche se non si tratta certo dell’unico conflitto presente nel mondo. Sono purtroppo moltissimi i civili coinvolti in una guerra da loro non voluta, che si trovano in una situazione di costante incertezza e tra loro ci sono diversi bambini innocenti. Aiutare i più piccoli è da sempre l’obiettivo di Save the Children: organizzazione umanitaria che non necessita di grandi presentazioni perché attiva da oltre un secolo e molto conosciuta. Ognuno di noi però può fare la differenza nel proprio piccolo, supportando appunto i progetti e le iniziative di Save the Children.

Vediamo alcuni modi semplici per aiutare i bambini meno fortunati, non solo nel mondo ma anche in Italia: piccoli gesti alla portata di tutti, che possono davvero fare la differenza.

#1 Acquistare dei regali solidali

Visto che si sta avvicinando anche il Natale, vale la pena parlare dei regali solidali perché rappresentano un’ottima soluzione per chi desidera fare beneficenza. Non a caso, in questi ultimi anni stanno riscuotendo un grande successo e sono sempre di più le persone che li preferiscono ai classici doni. Come funzionano? I regali solidali di Save the Children non sono altro che aiuti concreti per i bambini meno fortunati: vaccini salvavita, spesa alimentare, kit per neonati, cibo terapeutico, zainetto per andare a scuola e molto altro. Ne esistono di varie tipologie e fasce di prezzo ma sono tutti accomunati dal fatto che consentono di fare la differenza e di aiutare chi ne ha realmente bisogno. Il destinatario del regalo riceve una cartolina in formato virtuale oppure cartaceo che attesta il grande gesto compiuto a suo nome e si tratta di una bellissima idea, anche e soprattutto in occasione del Natale.

#2 Effettuare una donazione

Se si desidera fare beneficenza è possibile poi scegliere la strada che possiamo considerare più tradizionale ossia quella della donazione. Save the Children offre ancora tale opportunità ed è possibile scegliere quanto donare in base alle proprie possibilità. Si può optare per la donazione singola e scegliere l’importo, oppure per la donazione regolare e versare ad esempio 9 euro al mese per supportare i progetti dell’organizzazione ed aiutare in modo costante i bambini più vulnerabili. Sul sito ufficiale www.savethechildren.it si trovano tutte le informazioni nel dettaglio.

#3 Acquistare bomboniere e partecipazioni solidali

Un altro modo per fare beneficenza ed aiutare con Save the Children i bambini meno fortunati è quello di scegliere le bomboniere solidali: una tendenza che ormai ha preso piede da diversi anni e che continua a spopolare. D’altronde, quando ci si sposa o si organizza un evento importante come un Battesimo, una Cresima e via dicendo le bomboniere non possono mancare. Vale la pena quindi prendere in considerazione quelle solidali ed ordinarle presso un’organizzazione come Save the Children. In tal caso, l’intero ricavato della vendita viene utilizzato per finanziare i progetti umanitari e per fornire dunque aiuti concreti ai bambini meno fortunati in Italia e nel mondo. Le bomboniere si possono scegliere e ordinare comodamente online e ce ne sono di varie tipologie.