Tabarez guerriero in stampella: negli occhi dei suoi ragazzi c'è la forza del suo cuore

Un uomo che nessuno può guardare e non apprezzare. Oscar Tabarez, 40 anni di carriera alle spalle senza mai alzare la voce. Una parentesi breve senza successo al Milan e al Cagliari, poi alla guida dell’Uruguay con la sua figura sempre distinta: Mondiali 2006, 2010, 2014 fino a Russia 2018. Una scalata per riportare la "Celeste" sul tetto del mondo, ma questa volta dalla panchina si alza con una stampella, combatte per stare in piedi come un guerriero che non vuole sottrarsi alla battaglia. Dal 2016 è malato della sindrome di Guillain Barré: una neuropatia che attacca il sistema motorio e a poco a poco si prende la mobilità degli arti. Ma lui di abbandonare i suoi ragazzi non se l’è sentita e negli occhi affamati di quei ragazzi c’è la forza del loro allenatore, la voglia di dedicargli quel sogno che gli fa dimenticare la sua malattia. 

http://youmedia.fanpage.it/video/ak/Wzf1seSwWFSZtXSh

Aggiunti di recente