Regione Campania, M5S contro De Luca: "Legge semplificazione è regalo agli speculatori edilizi"

Il consiglio regionale della Campania si appresta a votare la legge sulla semplificazione, un insieme di norme che riguarderanno in particolar modo l'edilizia residenziale e la realizzazione di impianti industriali. Il provvedimento targato Vincenzo De Luca è fortemente criticato dal Movimento 5 Stelle: "Questa legge semplifica le procedure per gli speculatori del cemento - attacca Valeria Ciarambino consigliere regionale del Movimento 5 Stelle - è una norma che aumenta del 30% le cubature per gli edifici dismessi, in una Regione dove c'è una fuga della popolazione e nella sola città di Napoli ci sono 400 mila vani vuoti. Inoltre la legge imbavaglierà i Comuni perché annullerà il parere degli enti locali sulla realizzazione degli impianti definiti dalla giunta De Luca come strategici, come gli impianti per i rifiuti, in questo modo il parere dei Sindaci non conterà assolutamente nulla". Secondo il gruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale della Campania la legge ha profili di incostituzionalità: "La legge stabilisce che i piani paesaggistici devono essere fatti dalle Regioni in concerto con il Ministero - spiega Vincenzo Viglione consigliere regionale del Movimento 5 Stelle - qui invece la regione vuole scrivere un piano e inviarlo a ministero che a sua volta potrebbe non condividerne i contenuti e questo genererebbe solo confusione. Per noi questo è uno dei profili gravi di incostituzionalità della norma che porterà ad una nuova impugnativa". 

http://youmedia.fanpage.it/video/aa/W0NxTOSwF9D26PQV

Aggiunti di recente