“PERCHÉ HANNO LAVATO PAMELA CON L’ACIDO”. BESTIE NIGERIANE? NO, SCIENZIATI DELL’ORRORE…

loading...
loading...
“PERCHÉ HANNO LAVATO PAMELA CON L’ACIDO”. BESTIE NIGERIANE?  NO, SCIENZIATI DELL’ORRORE…



Il corpo di Pamela Mastropietro è stato lavato scientificamente con lacandeggina per cancellare “ogni eventuale prova di contatti fisici con ciascuno degli indagati”.


È la ricostruzione della Procura e dei carabinieri di Macerata riportata dal Corriere della Sera, che contestano ai tre nigeriani ora in carcere non solo l’omicidio volontario in concorso, ma anche di averne fatto a pezzi il corpo e averlo pulito in modo accuratissimo per eliminare qualsiasi rischio di essere coinvolti nello scempio.


Ora l’interrogativo è: che tipo di “contatti fisici” hanno avuto? Si è trattato di un’aggressione a sfondo sessuale – come lascerebbero intendere le mutilazioni – oppure solo di tracce lasciate quando la ragazza è stata colpita con almeno due coltellate al fegato, dopo essere stata colpita alla tempia sinistra?



Intanto, è stato convalidato dal gip del Tribunale di Macerata il fermo dei due nigeriani accusati di aver ucciso Pamela e del vilipendio e occultamento del suo cadavere insieme a Innocent Oseghale, già in carcere. I due – Lucky Awelima, 27 anni, e Desmond Lucky, 22 anni – sono stati nuovamente trasferiti nel carcere di Montacuto, ad Ancona.


Dei due, Awelima – consigliato dal suo legale Giuseppe Lupi – si è avvalso della facoltà di non rispondere, mentre l’altro accusato ha negato ogni responsabilità, ha negato di aver conosciuto la vittima e anche di aver mai messo piede nell’appartamento di via Spalato. “Il mio assistito ha risposto sempre alle domande del gip – ha riferito Gianfranco Borgani,l’avvocato di Desmond Lucky – ed ha negato ogni addebito, ha negato di aver avuto un ruolo in questa vicenda”.


Fonte: qui


Fact checking



Aggiunti di recente