Messina, barricate contro 50 migranti: "Cittadini fomentati dal sindaco". Lui: "Non siamo razzisti"

loading...
loading...
Dopo le accuse di razzismo e dopo il polverone sollevato dall'iniziativa del sindaco di Castell'Umberto, piccolo comune nella provincia di Messina, con il suo ostruzionismo all'ingresso di una struttura dove sono stati ospitati dei migranti, i sindaci dei comuni del territorio dei Nebrodi si sono riuniti in assemblea per precisare: "Non siamo assolutamente razzisti, anzi chiediamo condizioni più dignitose per i migranti". Nello specifico, il primo cittadino di Castell'Umberto ha dichiarato che la struttura dove sono stati alloggiati 50 migranti, non è idonea perchè mancherebbe di alcuni servizi essenziali.

http://youmedia.fanpage.it/video/aa/WWt0HuSw3XRatuBK

Aggiunti di recente