Litorale domizio, scarichi abusivi nei canali: "Una montagna di letame finisce in mare"

Baia Domizia è ai confini tra Campania e Lazio, tra i comuni di Cellole e Sessa Aurunca proprio sulla foce del fiume Garigliano. In questa zona accanto al litorale scorrono i canali di irrigazione che attraversano le campagne e le aziende agricole e finiscono, senza depurazione, prima nel fiume Garigliano e poi a mare. Da alcuni mesi il consorzio di bonifica aurunco non apre l'acqua nei canali dove si registrano scarichi abusivi di olii e soprattutto letame. Il risultato come potete vedere dalle immagini raccolte da Fanpage.it, è che i canali sono diventati una melma composta da letame e altre sostanze che finiscono direttamente a mare.  Sotto accusa ci sono gli scarichi abusivi delle aziende agricole della zona. "Tutto questo letame che finisce a mare insieme ad altre sostanze - spiega a Fanpage.it Guido Di Leone del comitato civico cellolese - è un problema per l'agricoltura, per il mare e per la nostra salute. Abbiamo denunciato ai Noe dei Carabinieri, alla Procura, abbiamo scritto ai Sindaci ma tutto resta uguale, spero che le istituzioni diano risposte altrimenti mi viene in mente quella frase che citavano i camorristi qualche anno fa, mentre inquinavano con i rifiuti le falde acquifere se ne fregavano perché bevevano acqua minerale, qui ci sono delle sostanze che finiscono nei nostri canali e nel nostro mare e non possiamo fregarcene".

http://youmedia.fanpage.it/video/aa/W0UGr-SwF9D3yL76

Aggiunti di recente