L'USAF rende operativo il primo missile antinave a lungo raggio

L'USAF rende operativo il primo missile antinave a lungo raggio

Il Long Range Anti Ship Missile (LRASM) ha conseguito la Early Operational Capability (EOC) ed è quindi operativo a bordo dei bombardieri strategici B-1B LANCER, che possono trasportarne fino a 24 all’interno delle tre baie.


Costruito dalla divisione Missiles and Fire Control di Lockheed Martin, è accreditato di una gittata di 550/600 Km, di una bassa tracciatura radar e di una elevata precisione. Derivato dal missile aria-superficie AGM-158B JASSM-ER (Join Air-to-Surface Standoff Missile – Extended Range), da cui differisce nel seeker, nel sistema di guida (sembrerebbe che il seeker, multimodale, abbia un canale IIR ed uno di tipo RF passivo/attivo) e nel sistema propulsivo.


Inoltre ha una capacità di acquisire il bersaglio autonoma, con un datalink a due vie satellitari, resistente al jamming, e che gli permette di dialogare direttamente con la piattaforma di lancio.


Nei prossimi mesi il nuovo missile sarà operativo anche con l’U.S. Navy per l’impiego a bordo dei F/A-18E SUPER HORNET, in grado di trasportare 8 ordigni.



Foto: Lockheed Martin

Aggiunti di recente