IL POLLO NELLA DAMIGIANA – Rossana Becarelli

IL POLLO NELLA DAMIGIANA – Rossana Becarelli

Si metta un uovo dentro una damigiana di vetro. Dall’uovo nasce un pulcino, che cresce dentro la damigiana. La domanda posta dal saggio orientale è: come facciamo a far uscire il pollo dalla damigiana senza romperla?


Rossana Becarelli, in questa lunga riflessione domenicale in esclusiva su Byoblu, vi parlerà dell’inganno nel quale viviamo e del quale siamo tutti partecipi. Dobbiamo decidere se c’è un colpevole e se noi, in questo processo, siamo del tutto innocenti, cioè vittime senza alcuna responsabilità. Dobbiamo capire se abbiamo coscienza piena del nostro ruolo nel mondo, e se in questo ruolo portiamo una partecipazione responsabile e consapevole, oppure se siamo esseri transeunti, vittime che vengono sacrificate periodicamente sull’altare degli interessi altrui.


Ma per prendere questa decisione Rossana, che è medico, antropologa, direttrice sanitaria dell’ospedale torinese San Giovanni Vecchio e presidente della Rete Euromediterranea per la Umanizzazione della Medicina (HUM MED), vi porterà a riflettere su molti dei temi veramente importanti per ogni essere umano, come la morte, la coscienza, la mente, la malattia, l’anima, le credenze comuni, il dna, la parola che distorce la realtà e introduce nei nostri rapporti l’inganno, il tradimento e la falsità. Se qualcuno vi dicesse che “agendo semplicemente sul respiro, noi siamo in grado di trasformare strutturalmente la materia di cui siamo composti“, ci credereste? Perché se così fosse, dovremmo smettere di sentirci come un pollo nella damigiana, di essere prigionieri delle nostre strutture cognitive, di essere cioè “vittime dei nostri pensieri”, incapaci di uscire dalle gabbie mentali che qualcuno ci ha costruito intorno e che abbiamo fatto talmente nostre da non essere più in grado di dissociarci da quello che la nostra mente ci racconta.


Siamo tutti come polli nelle damigiane e non sappiamo “pensarci fuori”.


Un’ora ben spesa per smettere di pensare a ciò che non ha senso e riflettere sulla cosa più importante che abbiamo: noi stessi.


Su questo tema, su Byoblu, guarda anche:
“Perché 2+2 fa 4? Il tempo, la vita, il mondo – Corrado Malanga”
“Il fallimento dello scientismo in medicina – Erica Poli, Maurizio Grandi”

Combatti con noi, a Marzo e ad Aprile

€6.601 di €15.000 raccolto


La libertà è di tutti, perché tutti nascono liberi. Ma crescendo impariamo che perderla è facile: continuare ad essere liberi costa caro, in termini di fatica, perdite, volontà. A Byoblu ogni mese servono tante risorse per organizzare contenuti in grado di competere con i mezzi dei grandi media mainstream, sostenuti dai grandi magnate della finanza. Ognuno deve sacrificare qualcosa. Io sacrifico il mio tempo, la mia famiglia, una carriera, rinunciando a servire ideologie e partiti, perché tutti abbiano la possibilità di avere un media completamente libero su cui fare affidamento. Potersi fidare dell’onestà di chi vi racconta le cose significa avere la libertà di prendere le decisioni migliori.


Preservare la libertà significa combattere. Se anche tu sei disposto a sacrificare qualcosa, qui di seguito troverai un modo per combattere insieme a noi. Scegli il tuo grado. Per ora è simbolico, ma presto potresti essere chiamato a prestare la tua opera sul campo.


Grazie, dunque, per essere un volontario per la difesa della libertà di tutti, e non un mercenario per la tutela degli interessi di pochi.


Aggiunti di recente