Ecco perché si paga il costo del riscaldamento anche a termosifoni spenti

loading...
loading...
Ecco perché si paga il costo del riscaldamento anche a termosifoni spenti

360


Seguici su: Pinterest

di D. F.


Colpa di una valvola presente in alcuni termosifoni che effettua un conteggio sbagliato e carica il consumo in bolletta.


E’ capitato anche a voi di chiedervi se i termosifoni si erano accesi, anche se per pochi istanti, anche in piena estate? Se sì, sappiate che non siete soli e che diverse segnalazioni del genere sono arrivate al Salvagente, portale leader nei test di laboratorio contro le truffe ai consumatori. Già, perché se è vero che non di rado i termosifoni possono scaldarsi anche ad agosto, è altrettanto vero che quel consumo viene ovviamente contabilizzato e caricato in bolletta. Per questo proprio Il Salvagente ha voluto vederci chiaro ed ha spiegato: “La storia inizia dalla lettera del nostro lettore Franco Lodigiani di Melzo, nel milanese, che segnala un problema con i ripartitori di calore, le scatoline che vengono attaccate al calorifero, installati in casa sua. La legge, infatti, prevede che nei condomini con sistema di riscaldamento centralizzato, questi rilevatori insieme alle valvole termostatiche, siano obbligatori, per ragioni di risparmio energetico, a partire dallo scorso giugno”.



Ma cosa scriveva il signor Lodigiani? “Lo scorso anno, a settembre 2016, i ripartitori sono stati applicati anche nei nostri appartamenti. A fine stagione, dopo il passaggio del tecnico addetto al prelievo e all’azzeramento dei contatori, verifico sugli strumenti stessi che la procedura sia andata a buon fine e che riportino il valore zero predisposto per la nuova stagione. Tutto perfetto”. Qualche settimana dopo l’uomo decide di ricontrollare e scopre, con non poca sorpresa, che vi sono 315 scatti erroneamente conteggiati e pari a quasi 30 euro, una cifra decisamente significativa. Cosa è successo? Come mai quel consumo di gas in piena estate? A rispondere è Franco Pozzoni, Presidente di Cna installazione impianti Lombardia: “È normale. La scatoletta bianca misura il la differenza di calore del radiatore rispetto all’ambiente. Se ho un radiatore che è irraggiato dal sole durante l’estate, e si scalda la piastra d’acciaio, questa diventa calda rispetto all’ambiente, il ripartitore comincia a conteggiare”.


Fonte: www.fanpage.it


Seguici su: Pinterest

>>





_______________________________________________________________________

Aggiunti di recente