COMUNICAZIONE STRATEGICA: SERVE UN APPROCCIO GLOBALE

COMUNICAZIONE STRATEGICA: SERVE UN APPROCCIO GLOBALE
Fabio Massimo Castaldo EFDD/M5S

Signor Presidente, onorevoli colleghi, è innegabile che la dimensione delle minacce ibride, soprattutto quelle legate alla diffusione di informazioni, sta diventando sempre più strategica per le nostre società, soprattutto ora che le nuove tecnologie hanno aumentato l'intensità, la velocità e la portata di questi attacchi in un contesto globale interconnesso.

Partendo da questo dato mi e vi chiedo, colleghi, se la relazione che voteremo serva veramente a tutelare i cittadini dalle azioni potenzialmente nocive messe in atto da terzi, siano essi Stati, attori non statali o addirittura terroristi.

Forse sarebbe stato più auspicabile un testo più bilanciato, che affronti tanto la disinformazione quanto la minaccia jihadista on line, un testo che non si limiti a un elenco preciso di paesi, quando sappiamo che di preciso in questo dominio c'è sempre meno, tanto meno da parte di quegli Stati che spesso utilizzano i cosiddetti proxy. Un testo, infine, che affronti la comunicazione strategica in modo olistico e che non si focalizzi, come invece è avvenuto, su una sola dimensione geografica, per di più utilizzando una terminologia vaga e talvolta al limite della censura.

Queste sono a mio avviso le istanze alle quali dovremmo far fronte. Istanze che però non trovano riscontro in questa relazione, perché le intenzioni, pur condivisibili, sono state declinate in modo parziale e, permettetemi, non efficace.

Seguici su:
Blog: http://www.efdd-m5seuropa.com
Facebook: https://www.facebook.com/5stelleeuropa
Youtube: http://www.youtube.com/user/5stelleeuropa
Twitter: https://twitter.com/5stelleEuropa
Instagram: http://instagram.com/5stelleeuropa
G+: https://plus.google.com/+5stelleeuropa

Produced by EFDD Group www.efdgroup.eu

Aggiunti di recente