Città a piramide: il complesso che produce per sé cibo, acqua ed elettricità

loading...
loading...
Città a piramide: il complesso che produce per sé cibo, acqua ed elettricità

città piramide città piramidale

Città a piramide: le città piramidali sono formate dai Waya Adobes, piramidi galleggianti completamente autonome.Producono per sé cibo, acqua ed elettricità.


Bisogna  ammettere che, ogni tanto, la vita in una grande città è stressante.


I moderni modi di vivere hanno stravolto i tessuti della nostra società fino al punto in cui le persone vivono per l’orologio senza considerazione, dalla routine.


Viviamo in una monotonia, in cui ogni giorno è simile a quello precedente e uno schema rigorosamente incorporato nella nostra società impone inconsciamente il modo in cui le nostre vite si svolgono.


La società, le nostre comunità e la vita, in generale, sono cambiate drasticamente, e siamo diventati enormemente dipendenti da cose che prima non avevano importanza.


Quindi, se ti sei stancato dei sobborghi, potresti avere un’alternativa davvero fantastica: candidarti a vivere sul mare, in una comunità fatta di edifici a forma di piramide autosufficienti e alimentati ad energia solare.


I Waya Adobes


I Waya Adobes sono stati progettati da Pierpaolo Lazzarini un uomo che è riuscito a fondere il passato e il futuro, ispirato all’antica architettura maya e giapponese.


I suoi edifici a forma di piramide sono disponibili in una varietà di disegni e dimensioni e sono specificamente costruiti per servire a scopi diversi.


Secondo New Atlas alcuni esistono come case galleggianti, mentre altri funzionano come serre, alberghi e cinema.


La più grande delle strutture è stata progettata per essere alta circa 30 metri, al di sopra della linea di galleggiamento.


città piramide città piramidale 2

Floating Pyramid City. Image Credit: Pierpaolo Lazzarini


Secondo Lazzarini, i moduli Waya a forma di piramide devono essere costruiti in fibra di vetro, fibra di carbonio e acciaio. Gli edifici devono essere installati su enormi piattaforme galleggianti, contenenti scantinati posti sotto l’acqua, adatti per camere da letto o salotti.


Poiché la città a forma di piramide fluttuante vuole essere completamente autonoma e autosufficiente, i moduli Waya avranno motori a energia solare che azioneranno le strutture.


Image Credit: Pierpaolo Lazzarini


La città a Piramide avrebbe anche un piccolo porto turistico dove gli abitanti potrebbero ospitare le loro barche e altri veicoli acquatici.


Lazzarini ha immaginato come ogni modulo Waya avrebbe ottenuto elettricità dai pannelli solari e dalle turbine idrauliche.


Sembra interessante, vero?


città piramide città piramidale 4

Image Credit: Pierpaolo Lazzarini


La città a piramide


Tuttavia, la città, è ancora in fase di progettazione, e Lazzarini sta attualmente raccogliendo fondi per iniziare la costruzione della città galleggiante a forma di piramide con una campagna di crowdfunding.


Il modulo Waya più piccolo avrà un costo di circa $ 422.000 USD. I moduli sarebbero anche disponibili per l’affitto, con un costo di circa $ 1,200 USD a notte.


Tutti coloro che acquistano un modulo Waya parteciperanno alla comunità dando loro diritti come votare per dove si troverà la città a forma di piramide, sulla base di un elenco preselezionato di posizioni ottimali.


città piramide città piramidale 5

Image Credit: Pierpaolo Lazzarini


Lazzarini pianifica l’inaugurazione di Wayaland per il 2022.
Quindi, se vuoi vivere in una città completamente autonoma e autosufficiente, salta sul sito web di Lazzarini e scopri di più su questo progetto rivoluzionario.


Fonte: Inhabitat -This floating pyramid city generates 100% of its own food, water, and electricity
Tratto da: Ancient Code

Condividi su





Seguici sui social
LEGGI ANCHE:

Aggiunti di recente