7 modi in cui si viene manipolati senza rendersene conto

7 modi in cui si viene manipolati senza rendersene conto

10 Febbraio 2019 in Umore e psicologiche

Tutti vogliamo influire sul comportamento degli altri in un modo o nell’altro. Tuttavia, a volte si raggiungono estremi in cui non solo si tende ad esercitare influenza, ma anche a controllare: è quando entrano in funzione i meccanismi di manipolazione, senza neanche accorgertene.


Questi meccanismi non sono complessi, anzi, la maggior parte di essi corrisponde a comportamenti quotidiani all’apparenza normali: ecco quali.


Incolpare. La colpa è un’emozione che può arrivare ad essere intensa e può portare le persone ad agire in modo poco ragionato. Vieni manipolato attraverso la colpa quando gli altri si appropriano del diritto di giudicare il tuo comportamento e definire se ciò che fai è positivo o negativo. Quando non si ha un criterio proprio, cadere in questo giochetto è semplicissimo.
Fare sentire insicuri. Il manipolatore è capace di intuire debolezze nelle tue idee o nel tuo amor proprio, e se ne approfitta per trarne vantaggio. Critica negativamente ciò che fai o dici, lo ridicolizza o lo sminuisce: è tutta una tecnica per manipolarti.
Compatire. La vittimizzazione è un’arma potente dei manipolatori. Presentandosi come una persona particolarmente fragile o in stato di necessità, il manipolatore pretende stimolare la compassione nell’altro e dare origine ad una sensazione di colpa.
Alimentare il narcisismo. Non bisogna sempre credere nei complimenti. Spesso, dietro c’è l’intenzione di calmare le tue difese e la tua volontà per renderti più manipolabile. Chi ti elogia vince la tua fiducia, ma spesso non lo fa con buone intenzioni.
Intimidire. Per farlo non è necessario alzare la voce o minacciare. I manipolatori sono esperti nel seminare la paura negli altri, spesso in modo impercettibile. Si tratta semplicemente di annunciare, in modo moderato, pericoli di fronte a determinati comportamenti.
Creare false discordie. Le persone che creano discordie per tutto sono quasi sempre manipolatrici. Si arrabbiano e ti aggrediscono anche per questioni minime, facendo credere agli altri che devono essere trattati in modo speciale, per evitare conflitti. Questo tipo di persone ti manipolano perché in questo modo evitano di ricevere reclami o critiche.
Fare i finti tonti. Coloro i quali fingono di avere dei limiti che non hanno sono gli stessi che delegano il lavoro duro agli altri, perché “lo fanno meglio”. Ti manipolano facendoti credere che non capiscono ciò che dici, non comprendono le conseguenze dei loro atti o non si sentono coinvolti in un problema che li riguarda.


Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiunti di recente